Silvano Danesi

Ottobre 28, 2009

Lento Goffi

Archiviato in: Uncategorized — Vate @ 9:26 pm

lento-goffi.jpg

 

Morire così

  

Cammino piano nel sole.

 

Si stingono i colori dell’autunno

 

nell’aria chiara.

 

Morire così, senza sussulti,

 

-avendo dato il poco avuto-

 

nella ferma luce d’una certezza.

                                                                                                  Lento Goffi

Lento Goffi è nato a Chari il 15 novembre 1923. Lo abbiamo conosciuto nelle aule scolastiche come insegnante rigoroso e di lui ricordiamo l’impegno costante, l’irremovibile coerenza, l’onestà d’altri tempi e, soprattutto, il suo darsi oltre il dovuto. Abbiamo amato la letteratura italiana non solo grazie alle sue indimenticabili lezioni durante le ore curricolari, ma anche per quei giorni di sabato, quando, volontariamente lui e noi, passavamo i pomeriggi a studiare i Promessi Sposi, in un cenacolo letterario che ha conquistato molti di noi, inducendoci a cambiare il sentiero della vita. Sono tanti, gli “allievi di Goffi”, che da studi tecnici, intrapresi ob torto collo, in ragione di una possibile sicurezza economica, si sono ritrovati ad amare studi classici, recuperando vocazioni compresse, ma non dimenticate. Quando ci ritroviamo, per caso, in occasioni tra le più strane e diverse, ci riconosciamo per quel comune denominatore che lui, il “Professore” ci ha regalato. Ora il “Professore” cammina piano nel sole, con passi lievi, ma la semina è stata feconda e i semi, sulla terra, continuano a germogliare. Se poesia significa creazione, lui, il poeta “Professore”, ha creato sentieri. Grazie.   

Nessun commento

Non c’è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo.

Spiacente, al momento l’inserimento di commenti non è consentito.

Funziona con WordPress